Comunicato Stampa

È possibile leggere il testo del comunicato stampa o scaricare sul pc il documento in formato pdf, attraverso il link in fondo alla pagina web.

10 mar 2016

Nota stampa


Nel distretto di Cosenza Poste Italiane sviluppa progetti di innovazione tecnologica per l'evoluzione dei sistemi informativi, vengono realizzate qui soluzioni per la sicurezza delle comunicazioni digitali e per il contrasto alle frodi informatiche.

Si tratta di una infrastruttura immateriale - una fabbrica della conoscenza - che dal sud contribuisce, valorizzando i ricercatori meridionali, alla strategia di trasformazione digitale e di sviluppo inclusivo di Poste Italiane per il Paese, di cui, il recente lancio di SPID (sistema pubblico identità digitale) è concreta dimostrazione.

Nella struttura di Cosenza operano 260 ricercatori, in progetti per la creazione di sistemi di protezione delle comunicazioni digitali e delle transazioni finanziarie online. Nel distretto viene inoltre ospitato un master in cyber security per 54 neolaureati sui temi digitali, con 900 ore di aula e 600 ore di training on the job, creando concrete opportunità di lavoro qualificato.

Nel tempo l'azienda si è trasformata passando/conciliando dai pagamenti tramite bollettino alle transazioni con le carte (Postepay), oggi stiamo cambiando ancora, insieme ai trend mondiali, accompagnando le scelte dei consumatori che spostano sempre più le proprie modalità di pagamento dall'on line alla mobilità, attraverso gli smartphone.

Di seguito alcuni numeri che rendono concreta l'evoluzione digitale dell'azienda: già oggi oltre 9 milioni di utenti unici sui siti web di Poste ogni mese, con oltre 3 milioni e mezzo di App scaricate per le transazioni in mobilità.