dcsimg

Stai utilizzando una versione obsoleta di Internet Explorer.
Per una navigazione ottimale del sito ti consigliamo di aggiornare il browser ad una versione più recente: Aggiorna IExplorer

Legalità e trasparenza

Poste Italiane pone da sempre grande attenzione alle tematiche della legalità e della trasparenza, principi fondamentali non solo per lo sviluppo del business aziendale secondo criteri di sostenibilità ed eticità, ma anche per lo sviluppo dell’intero Sistema Paese. In tale ottica, il 2017 ha rappresentato un anno strategico per la Società in quanto sono state lanciate due iniziative che dimostrano l’impegno di Poste Italiane per la diffusione di una cultura della trasparenza e della legalità.

In particolare, il 6 dicembre 2017 è stato firmato un importante Protocollo d’Intesa tra Poste Italiane e la Guardia di Finanza con l’obiettivo di combattere la criminalità economica e finanziaria. I principi cardine di questo protocollo sono rappresentati dal contrasto a evasione, elusione, frodi fiscali, illeciti in materia di spesa pubblica, criminalità economica e finanziaria, riciclaggio, falsificazione e frodi concernenti i sistemi di pagamento. A caratterizzare l’accordo, è soprattutto la condivisione con il Corpo della Guardia di Finanza del prezioso patrimonio informatico di Poste Italiane che si basa sui sistemi di pagamento e di identità digitale. Tale patrimonio favorirà una più efficiente acquisizione di informazioni da parte della Guardia di Finanza al fine di prevenire e reprimere al meglio le frodi e gli illeciti che minano il tessuto economico del Paese.

Altra iniziativa intrapresa da Poste Italiane nel 2017 è il lancio del nuovo portale Contratti Aperti e Trasparenti, attraverso cui la Società si afferma quale primo Gruppo in Italia a pubblicare tutti i dati relativi alla sua catena di fornitura. Nell’ottica di una chiarezza sempre maggiore verso i cittadini, il nuovo portale rende pubbliche e accessibili le informazioni relative a contratti sottoscritti dall’Azienda a fronte di procedure competitive relative a forniture di beni e servizi, di rilevanza comunitaria e di lavori soggetti al Codice dei contratti pubblici oltre a quelli relativi a forniture di beni, servizi e lavori esclusi dal Codice dei contratti pubblici. In particolare, navigando nel portale è possibile avere accesso a tutte le informazioni e i dettagli sui contratti sottoscritti da Poste Italiane con i suoi fornitori: costo, durata, ambito merceologico, procedura di affidamento, nome, posizione geografica dell’aggiudicatario e dei subappaltatori. Tale strumento è stato sviluppato per rendere trasparente la catena di fornitura del Gruppo, per permettere al mercato di monitorare le attività di Poste Italiane e per accrescere la cultura della legalità in tutta la filiera economica.
 

“Identity Check” e il rating di legalità

L’accesso via web all’ “Identity Check” è l'iniziativa che permette di segnalare le informazioni rilevanti al fine di prevenire e reprimere le frodi e ogni altro illecito di natura economico-finanziaria nonché di assicurare l’autenticità dell’identità, sia fisica sia digitale, dei singoli.

Sempre grazie all’Accordo con la Guardia di Finanza, infine, Poste Italiane metterà a disposizione il proprio patrimonio informatico anche per l’accertamento e la tutela dell’identità digitale del cittadino costituendo una task force per lo studio dei nuovi scenari criminali.

A testimonianza del grado di attenzione che Poste Italiane ripone nella corretta gestione del proprio business, nel 2017 l’Azienda ha richiesto ed ottenuto il rinnovo del proprio rating di legalità, ricevendo il punteggio massimo che corrisponde a tre “stellette”. Il rating di legalità è uno strumento che è stato introdotto nel 2012 e diretto alle imprese italiane con l’obiettivo di promuovere e introdurre i principi di comportamento etico in ambito aziendale attraverso l’assegnazione di un “riconoscimento” (misurato per l’appunto in “stellette”), indicativo del livello di rispetto della legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta. All’attribuzione del rating, l’ordinamento ricollega vantaggi in sede di concessione di finanziamenti pubblici e agevolazioni per l’accesso al credito bancario.

© Poste Italiane 2018 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina