dcsimg

Stai utilizzando una versione obsoleta di Internet Explorer.
Per una navigazione ottimale del sito ti consigliamo di aggiornare il browser ad una versione più recente: Aggiorna IExplorer

Sostenibilità nel business Il progetto “Sostenibilità: un lavoro comune”.

Il progetto “Sostenibilità: un lavoro comune”, nato nel 2016, ha visto la partecipazione di Poste Italiane ed altre nove organizzazioni italiane (Acea, Eni, Enel, Aidda, Fondazione Marisa Bellisario, Terna, Amarelli, Ania, Ferrovie dello Stato) nella creazione di un network per la condivisione delle esperienze realizzate in ambito “sostenibilità”. L’istituzione del gruppo di lavoro ha consentito di ampliare la visione e la comprensione delle tendenze in atto ed evidenziare i percorsi di miglioramento per ciascuna delle organizzazioni coinvolte.

È stata effettuata una mappatura sul livello di maturità delle varie realtà partecipanti attraverso un’indagine di autovalutazione focalizzata su quattro aree: “Governance”, in termini di indirizzo, coordinamento e cultura dell’organizzazione; “Integration”, in relazione al livello di integrazione della sostenibilità e di quanto essa sia strategica nell’organizzazione; “Environmental stewardship” e “Social Responsibility”, collegate rispettivamente alla gestione degli aspetti ambientali e sociali nell’organizzazione.

In particolare, il gruppo di lavoro ha concluso i lavori individuando tre ambiti chiave oggetto di attenzione e un set di strumenti e azioni, la cui implementazione, declinata opportunamente a seconda della realtà in cui è attivata, è sinonimo di migliore gestione della sostenibilità in Azienda:

Definire un piano pluriennale, possibilmente integrato col piano industriale, che includa espressamente obiettivi ambientali e sociali Promuovere l’istituzione di un Comitato, composto dalle più alte cariche societarie, consiliare o manageriale con funzioni consultive e propositive.

 
 Ambiti di sviluppo       Strumenti e azioni
Pianificazione integrata della sostenibilità, al fine di includere i criteri di sostenibilità nella valutazione degli obiettivi delle diverse funzioni aziendali come valido stimolo a una maggiore consapevolezza e impegno. Per dare efficacia al processo di integrazione, gli strumenti che possono supportarlo possono essere: attività di reporting delle performance non-finanziarie; attività di stakeholder engagement tese a promuovere un dialogo costante con gli stakeholder per comprenderne le aspettative, analisi di materialità per identificare, valutare e prioritizzare i temi rilevanti. Definire un piano pluriennale, possibilmente integrato col piano
industriale, che includa espressamente
obiettivi ambientali e sociali.
Promuovere l’istituzione di un Comitato,
composto dalle più alte cariche societarie,
consiliare o manageriale con funzioni consultive e propositive
Induction e coinvolgimento del vertice aziendale sui temi di sostenibilità, al fine di portare i temi di sostenibilità all’interesse del top management e come base per le decisioni strategiche del Board. La sensibilizzazione dei vertici aziendali è la chiave per la realizzazione della completa integrazione dei principi di sostenibilità nelle strategie di business. Soltanto la condivisione dell’approccio e della cultura della sostenibilità ai più alti livelli può garantire un suo ruolo attivo nella definizione di una visione e di una strategia che non solo sia condivisa e attuata all’interno della società secondo un meccanismo top-down, ma che sia anche apprezzata dagli stakeholder esterni. Realizzare percorsi formativi e di sensibilizzazione
su tutti i livelli dell’organizzazione
incentrati sui temi della sostenibilità, che
tengano conto della sua valenza strategica.
Monitoraggio delle performance di sostenibilità per il Consiglio di Amministrazione, al fine di consentire un monitoraggio integrato delle performance finanziarie e non-finanziarie e gestire al meglio le interdipendenze fra trend economici, sociali e ambientali. Predisporre una reportistica sintetica (o
dashboard) di indicatori da sottoporre al vertice societario per il monitoraggio dei
principali obiettivi di sostenibilità.

Infine, le organizzazioni appartenenti al network si sono impegnate anche a contribuire concretamente al raggiungimento di uno o più tra i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).

© Poste Italiane 2018 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina