Stai utilizzando una versione obsoleta di Internet Explorer.
Per una navigazione ottimale del sito ti consigliamo di aggiornare il browser ad una versione più recente: Aggiorna IExplorer

Politica Integrata del Gruppo Poste Italiane Una politica Integrata che definisce e documenta l’impegno della Società verso tutti i suoi Stakeholder.

A complemento del Codice Etico, l’Azienda si è dotata di una Politica Integrata di Gruppo, che rispecchia e documenta l’impegno assunto verso tutti i suoi stakeholder, per migliorare le proprie prestazioni e, allo stesso tempo, costruire e sviluppare relazioni di fiducia con gli stessi all’interno di un percorso di generazione e condivisione di valore per l’Azienda nonché per le comunità in cui opera, in un’ottica di continuità e di conciliazione dei relativi interessi.

L'azienda si pone l'obiettivo di migliorare le proprie prestazioni e allo stesso tempo costruire e sviluppare relazioni di fiducia con i suoi Stakeholder all’interno di un percorso che generi condivisione di valore per l’Azienda stessa e per tutti gli stakeholder in un’ottica di continuità e di conciliazione dei rispettivi interessi.
 
Tale iniziativa si inserisce in un più ampio percorso di rafforzamento dei presidi di legalità e trasparenza adottati dal Vertice Aziendale che è iniziato con la rivisitazione del  “ Codice Etico del Gruppo”,  che è applicabile a tutto il Gruppo e si rivolge non solo ad amministratori e dipendenti, ma anche a tutte le categorie di stakeholder. Oltre ai principi generali di comportamento, le linee guida descritte dal Codice Etico di Poste Italiane si riferiscono in particolar modo alla tutela di:
 
  • diritti e dignità dei lavoratori;
  • patrimonio aziendale e trattamento delle informazioni;
  • luoghi di lavoro.
La Politica Integrata del Gruppo Poste Italiane riserva particolare attenzione al tema della qualità. Infatti, tale Politica documenta l’impegno del Gruppo per la continua integrazione della qualità all’interno della strategia di sviluppo aziendale, affinché tutti i processi che concorrono alla progettazione, allo sviluppo e alla realizzazione di un prodotto o servizio siano oggetto di mappatura nell'ambito dei sistemi di gestione della qualità.

Altre iniziative intraprese in questa direzione sono la firma di un protocollo d’intesa che vede Poste Italiane al fianco della Guardia di Finanza per contrastare l’evasione, l’elusione e le frodi fiscali, gli illeciti in materia di spesa pubblica, la criminalità economica  e finanziaria, il riciclaggio, la falsificazione e le frodi concernenti i sistemi di pagamento nonché il lancio del nuovo portale “Contratti Aperti e Trasparenti”, attraverso cui la Società si afferma quale primo Gruppo in Italia a pubblicare tutti i dati relativi alla sua catena di fornitura.
 
In particolare, la Politica contiene l’impegno di Poste Italiane S.p.A. al rispetto puntuale delle norme vigenti e dei principi generali da osservare in materia di gestione della qualità (UNI EN ISO 9001:2015), di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (BS OHSAS 18001:2007), di prevenzione della corruzione (ISO 37001:2016), di gestione della sicurezza delle Informazioni e per la gestione dei sistemi informativi (rispettivamente ISO/IEC 27001:2013 e ISO/IEC 20000:2011).
 
La Politica si applica a Poste Italiane S.p.A. e alle società controllate per le quali rappresenta un riferimento per l’attuazione di principi generali e temi specifici.
 
Con specifico riferimento alla prevenzione della corruzione, la Politica descrive i comportamenti vietati, i principi generali ai quali il Gruppo Poste Italiane si impegna ad adeguarsi nello svolgimento di tutte le proprie attività e i principi specifici di comportamento per attività più sensibili al rischio corruzione.