dcsimg

Stai utilizzando una versione obsoleta di Internet Explorer.
Per una navigazione ottimale del sito ti consigliamo di aggiornare il browser ad una versione più recente: Aggiorna IExplorer

In base alla normativa comunitaria e nazionale di riferimento, la disciplina in materia di internal dealing riguarda la trasparenza verso il mercato delle operazioni aventi ad oggetto azioni ovvero obbligazioni emesse da Poste Italiane, ovvero strumenti derivati o altri strumenti finanziari ad essi collegati, in quanto effettuate, direttamente o per loro conto, da “soggetti rilevanti”, da specifiche tipologie di persone ad essi strettamente legate, nonché dagli azionisti in possesso di almeno il 10% del capitale di Poste Italiane.

Tra i “soggetti rilevanti” rientrano gli Amministratori e i Sindaci effettivi di Poste Italiane, nonché, attualmente, ulteriori 15 posizioni dirigenziali (indicate, unitamente ai nominativi degli Amministratori e dei Sindaci,  nell’allegato elenco ) individuate in ambito aziendale da parte dell’Amministratore Delegato tra i propri diretti riporti e in quanto aventi regolare accesso ad informazioni privilegiate concernenti, direttamente o indirettamente, Poste Italiane e titolate ad adottare decisioni di gestione suscettibili di incidere sull’evoluzione futura e sulle prospettive di Poste Italiane.

Nel mese di giugno 2017 il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane, preso atto delle significative novità introdotte nel corso del 2016 dalla normativa comunitaria di riferimento, ha ritenuto opportuno dettare una specifica disciplina in ambito aziendale, approvando un’apposita  linea guida in materia di internal dealing .
Gli obblighi di trasparenza non trovano applicazione nel caso di operazioni, anche se compiute da persone strettamente legate ai “soggetti rilevanti”, il cui importo complessivo non raggiunga i ventimila euro entro la fine dell’anno. Una volta raggiunto tale importo, devono essere comunicate tutte le operazioni compiute nel corso dell’anno civile, a prescindere dal relativo controvalore.
È fatto divieto ai “soggetti rilevanti” di compiere, per conto proprio oppure per conto di terzi, direttamente o indirettamente, operazioni soggette alla disciplina dell’internal dealing nei trenta giorni di calendario che precedono la data prevista per l’annuncio dei dati concernenti la relazione finanziaria annuale, la relazione finanziaria semestrale e i resoconti intermedi di gestione di Poste Italiane (c.d. periodi di black-out).

Eventuali deroghe al divieto di negoziare durante i periodi di black-out possono essere accordate in base a una valutazione caso per caso, in presenza di circostanze eccezionali, ovvero in relazione a specifiche tipologie di operazioni e, in ogni caso, a condizione che il “soggetto rilevante” sia in grado di dimostrare che la specifica operazione non potrebbe essere effettuata in un altro momento se non durante il periodo di black-out.
Operazioni compiute da azionisti in possesso di almeno il 10% del capitale di Poste Italiane S.p.A.


Operazioni riguardanti il Ministero dell'Economia e delle Finanze


“Ultimo aggiornamento: 10 marzo 2017”
Operazioni compiute da Amministratori, Sindaci e alti Dirigenti in carica.


Amministratori di Poste Italiane S.p.A

Operazioni riguardanti Maria Bianca Farina– Presidente del Consiglio di Amministrazione
Operazione riguardante Roberto Rossi – Consigliere di Amministrazione​


Alti dirigenti di Poste Italiane S.p.A

Operazioni riguardanti Roberto Giacchi – Responsabile Funzione “Posta, Comunicazione e Logistica”
Operazioni riguardanti Luciano Loiodice – Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari
Operazioni riguardanti Michele Scarpelli – Responsabile Funzione “Affari Societari”

“Ultimo aggiornamento: 11 maggio 2018”
Operazioni compiute da Amministratori, Sindaci e alti Dirigenti cessati (e alti Dirigenti non più rientranti nel perimetro dei Soggetti Rilevanti)


Amministratori di Poste Italiane S.p.A


Operazioni riguardanti Luisa Todini – Presidente del Consiglio di Amministrazione
Operazioni riguardanti Francesco Caio – Amministratore Delegato e Direttore Generale
Operazioni riguardanti Elisabetta Fabri – Consigliere di Amministrazione
Operazioni riguardanti Filippo Passerini – Consigliere di Amministrazione


Alti Dirigenti di Poste Italiane S.p.A.


Operazioni riguardanti Fabrizio Barbieri – Responsabile Funzione “Risorse Umane, Organizzazione e Servizi”
Operazioni riguardanti Enrico Bianco – Assistente del Presidente
Operazioni riguardanti Paolo Bruschi – Responsabile Funzione “Segreteria Tecnica di Gruppo, Relazioni Esterne e Tutela Aziendale”
Operazioni riguardanti Luigi Ferraris – Responsabile Funzione “Amministrazione, Finanza e Controllo”
Operazioni riguardanti Bianca Maria Martinelli – Responsabile Funzione “Affari Regolamentari e Rapporti con le Authority”
Operazioni riguardanti Andrea Sandulli – Responsabile Funzione “Affari Legali”
Operazioni riguardanti Barbara Poggiali – Responsabile Funzione “Marketing Strategico”

“Ultimo aggiornamento: 31 dicembre 2017”
Le tabelle forniscono l'elenco delle partecipazioni detenute, al 31 dicembre 2016, dagli amministratori, dai sindaci, dai direttori generali e dai dirigenti con responsabilità strategiche, in Poste Italiane.
 
Nome e Cognome Carica Società Partecipata Numero azioni possedute a fine 2015 Numero azioni acquistate nel 2016 Numero azioni vendute nel 2016 Numero azioni possedute a fine 2016 Titolo del possesso
Luisa Todini Presidente dle Consiglio di Amministrazione POSTE ITALIANE S.P.A. 2.000 100(1) 0 2.100 Proprietà
Francesco Caio Amministratore Delegato e Direttore Generale POSTE ITALIANE S.P.A. 5.000 255(1) 0 5.255 Proprietà
Elisabetta Fabri Consigliere di Amministrazione POSTE ITALIANE S.P.A. 10.000 0 0 10.000 Proprietà
Filippo Passerini Consigliere di Amministrazione POSTE ITALIANE S.P.A. 3.691(2) 0 0 3.691(2) Proprietà

 

Note:
(1)Azioni assegnate a titolo gratuito, quale incentivo all'acquisto di azioni riveniente al momento di adesione all'IPO del 2015.
(2)Azioni possedute per il tramite del coniuge al seguito dell'acquisto effettuato da parte di una Società di Gestione del Risparmio, in assenza di istruzioni da parte dell'interessato.

 

Numero Dirigenti con responsabilità strategiche Carica Società partecipata Numero azioni possedute a fine 2015 Numero azioni acquistate nel 2016 Numero azioni vendute nel 2016 Numero azioni possedute a fine 2016 Titolo del possesso
16(1) Dirigenti con responsabilità strategiche POSTE ITALIANE S.P.A. 58.100(2) 4.545(3) 0 62.645(4) Proprietà


Note:
(1) Le informazioni sono fornite in forma aggregata e si considerano unicamente i Dirigenti con responsabilità strategiche in carica alla data del 31-12-2016.
(2) Di cui 55.100 detenute personalmente dagli interessati a 3.000 da parte dei rispettivi coniugi di due Dirigenti con responsabilità strategiche.
(3) Di cui 2.000 azioni acquistate sul mercato, e 2.545 azioni ( 150 delle quali ai coniugi di due Dirigenti con responsabilità strategiche) assegnate a titolo gratuito, quale incentivo all' acquisto di azioni riveniente al momento di adesione all'IPO del 2015.
(4) Di cui 59.495 detenute personalmente dagli interessati e 3.150 da parte dei rispettivi coniugi di due Dirigenti con responsabilità strategiche.


 

 

© Poste Italiane 2018 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina