Stai utilizzando una versione obsoleta di Internet Explorer.
Per una navigazione ottimale del sito ti consigliamo di aggiornare il browser ad una versione più recente: Aggiorna IExplorer

Al 30 giugno 2021 il Debito Finanziario verso terzi del Gruppo Poste ammonta a 2.248 milioni di euro (valore nominale), interamente emesso da Poste Italiane SpA, e risulta composto da:
 
  • un prestito obbligazionario senior unsecured del valore nominale complessivo di 1 miliardo di euro emesso il 10 dicembre 2020 in due tranche, collocato in forma pubblica a investitori istituzionali. La prima tranche di 500 milioni di euro ha scadenza il 10 dicembre 2024, prezzo di emissione sopra la pari di 100,10, cedola fissa annuale dello 0,00% e rendimento effettivo a scadenza di -0,025%; la seconda tranche di 500 milioni di euro ha scadenza il 10 dicembre 2028, prezzo di emissione sotto la pari di 99,758, cedola fissa annuale dello 0,50% e rendimento effettivo a scadenza di 0,531%;
  • un Private Placement per 50 milioni di euro (scadenza 2023);
  • utilizzo di linee di credito uncommitted a breve termine per 475 milioni di euro;
  • tre finanziamenti per specifici progetti di investimento concessi dalla BEI - Banca Europea per gli Investimenti – per totali 723 milioni di euro (573 milioni con scadenza 2026 e 150 milioni con scadenza 2028).
 
Alla stessa data, la Strategic Business Unit Corrispondenza Pacchi e Distribuzione del Gruppo Poste ha Liquidità in conti correnti bancari e postali per 2.103 milioni di euro. Tale importo rappresenta la liquidità libera del Gruppo generata dall’autofinanziamento aziendale, in parte riconducibile a Poste SpA e in parte derivante dall’accentramento della liquidità del Gruppo in capo alla controllante anche attraverso l’attività di cash pooling.

Inoltre, al 30 giugno 2021 Poste Italiane SpA dispone di linee di credito Revolving Credit Facility committed per 1.750 milioni di euro, interamente non utilizzate, e linee di credito per finanziamenti a breve termine uncommitted non utilizzate pari a 740 milioni di euro.

I debiti finanziari non comprendono un prestito obbligazionario perpetuo subordinato ibrido, con periodo di “non-call” di 8 anni, del valore nominale di 800 milioni di euro, emesso il 24 giugno 2021 e collocato in forma pubblica a investitori istituzionali, in quanto tale bond ibrido è contabilizzato nel patrimonio netto. Le obbligazioni, senza scadenza fissa, dovranno essere rimborsate solo in caso di scioglimento o liquidazione della società, come specificato nei relativi termini e condizioni, salvo la facoltà di rimborso anticipato (call) nei casi previsti. La “First Call Date” è il 24 marzo 2029. La cedola fissa annuale è del 2,625% fino alla prima “Reset Date” fissata il 24 giugno 2029. A partire da tale data, l'interesse annuo è determinato in funzione del tasso Euro Mid Swap a 5 anni, più uno spread iniziale di 267,7 punti base, aumentato di ulteriori 25 punti base a partire dal 24 giugno 2034 e di ulteriori 75 punti base a partire dal 24 giugno 2049. La cedola fissa è pagabile ogni anno in via posticipata, a partire dal 24 giugno 2022. Il prezzo di emissione è stato fissato al 100% e il rendimento effettivo alla prima “Reset Date” è pari al 2,625% annuo.
DEBITO GRUPPO POSTE ITALIANE AL 30/06/2021 (€/mln)​


debito gruppo

Nota: tutti i valori sono espressi al nominale ed escludono i leasing derivanti dall’applicazione dell’IFRS 16, la raccolta di BancoPosta, i pronti contro termine, gli strumenti finanziari derivati e altre passività finanziarie principalmente riferite all’operatività del Patrimonio BancoPosta. I debiti finanziari non comprendono il bond ibrido Perp NC8 2,625% da 800 milioni di euro emesso il 24 giugno 2021, in quanto contabilizzato nel patrimonio netto.

DEBITO OUTSTANDING al 30/06/2021
 
debito outstanding
Al 30/06/2021, la struttura del Debito Finanziario del Gruppo è per il 100% a tasso fisso.
 
STRUTTURA TASSO DEBITO
struttura tasso

Nota: Il Private Placement di 50 milioni di euro è stato oggetto di copertura da tasso variabile a tasso fisso.

PROFILO DI SCADENZA (€/mln)

 
debito profilo scadenza






































Nota: Tutti i valori sono espressi al nominale ed escludono i leasing derivanti dall’applicazione dell’IFRS 16, la raccolta di BancoPosta, i pronti contro termine, gli strumenti finanziari derivati e altre passività finanziarie principalmente riferite all’operatività del Patrimonio BancoPosta. I debiti finanziari non comprendono il bond ibrido Perp NC8 2,625% da 800 milioni di euro emesso il 24 giugno 2021, in quanto contabilizzato nel patrimonio netto. 

€/mln (Valori nominali) 2017 2018 2019 2020 1H2021
Utilizzo linee di credito uncommitted - - - 250 475
Finanziamenti a medio/lungo termine - - - 250 -
Private Placement 50 50 50 50 50
BEI 400 200 573 573 723
Bond Poste Italiane 750 - - 1.000 1.000
Bond Poste Vita 750 750 - - -
DEBITO FINANZIARIO VERSO TERZI 1.950 1.000 623 2.123 2.248
PATRIMONIO NETTO 7.550 8.105 9.698 11.507 12.505
EBITDA 1.668 2.068 2.548 2.224 2.567*
DEBITO/PATRIMONIO NETTO 0,3 0,1 0,1 0,2 0,2
DEBITO/(DEBITO + PATRIMONIO NETTO) 21% 11% 6% 16% 15%
DEBITO/EBITDA  1,2x 0,5x 0,2x 1,0x 0,9x
Liquidità settore Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione 1.997 973 851 2.254 2.103
 

* LTM EBITDA

Nota: L'importo del Bond Ibrido PERP NC8 2,625% di 800 milioni di euro emesso il 24 giugno 2021 è incluso nel Patrimonio Netto. Tutti i valori sono espressi al nominale ed escludono i leasing derivanti dall’applicazione dell’IFRS 16, la raccolta di BancoPosta, i pronti contro termine, gli strumenti finanziari derivati e altre passività finanziarie principalmente riferite all’operatività del Patrimonio BancoPosta.

Poste Italiane SpA ha in essere un Programma EMTN presso la Borsa di Lussemburgo per un ammontare di 2 miliardi di euro. Al 31 dicembre 2020 il Programma risulta utilizzato per 1.050 milioni di euro per un prestito obbligazionario da 1 miliardo di euro, emesso in due tranche da 500 milioni di euro ciascuna, e per un Private Placement da 50 milioni di euro. Il Base Prospectus è stato aggiornato il 6 novembre 2020 e successivamente integrato con Supplement il 30 novembre 2020 e il 18 maggio 2021.

Il 24 giugno 2021 è stato emesso un prestito obbligazionario perpetuo subordinato ibrido, con periodo di “non-call” di 8 anni, del valore nominale di 800 milioni di euro, collocato in forma pubblica a investitori istituzionali e contabilizzato nel patrimonio netto.



Rating

Standard & Poor's Rating Outlook  S/T
Poste Italiane S.p.A. BBB Stab A-2
Il rating assegnato con Rating Letter del 18/06/2021 al Bond Ibrido Corporate PerpNC8 2,625% è BB+

 
Moody's Rating Outlook  S/T
Poste Italiane S.p.A. Baa3 Stab P-3
Il rating assegnato con Rating Letter del 18/06/2021 al Bond Ibrido Corporate PerpNC8 2,625% è Ba2




(*) Ratings solicited

Cronologia variazioni rating/outlook 


Poste Italiane S.p.A.

Standard & Poor's
Rating Date Action Prev.
BBB / Stab / A-2 27/10/2020 Outlook Change BBB / Neg / A-2
BBB / Neg / A-2 30/10/2018 Outlook Change BBB / Stab / A-2
BBB / Stab / A-2 31/10/2017 Upgrade BBB- / Stab / A-3
BBB- / Stab / A-3 12/12/2014 Downgrade BBB / Neg
BBB / Neg / A-2 16/07/2013 Downgrade BBB+ / Neg
BBB+ / Neg 18/01/2012 Downgrade A- / Neg
 
Moody's
Rating Date Action Prev.
Baa3 / Stab / P-3 23/10/2018 Downgrade Baa2 / Neg / P-2
Baa2, Possible Downgrade / Ratings under Review / P-2, Possible Downgrade 30/05/2018 On watch - Possible Downgrade Baa2 / Neg / P-2
Baa2 / Neg / P-2 12/12/2016 Outlook Change Baa2 / Stab / P-2
Baa2 / Stab / P-2 18/02/2014 Outlook Change Baa2 / Neg / P-2
Baa2 / Neg / P-2 16/07/2012 Downgrade A3 / Neg
A3 / Neg 16/02/2012 Downgrade A2 / Neg
 


Ultime Rating Actions e Analisi Poste Italiane

Agenzia Lungo termine Breve termine Outlook Rating action / Affirmation Credit Opinion Report
Standard & Poor's BBB A-2 Stable 30/03/2021 30/03/2021
Moody's Baa3 P-3 Stable 14/06/2021 15/06/2021
  


Rating Corporate Hybrid PerpNC8 2,625%

Agenzia
Bond Ibrido
Rating Letter
Standard & Poor's BB+ 18/06/2021
Moody's Ba2 18/06/2021