Stai utilizzando una versione obsoleta di Internet Explorer.
Per una navigazione ottimale del sito ti consigliamo di aggiornare il browser ad una versione più recente: Aggiorna IExplorer

Il terzo Bilancio integrato di Poste Italiane

A seguito di un anno intenso e complesso che ha condizionato le nostre vite e l’andamento dei mercati mondiali, è motivo di ulteriore orgoglio presentarVi il terzo Bilancio Integrato del Gruppo Poste Italiane.

L’emergenza sanitaria ha spinto al limite le condizioni di sopravvivenza delle imprese, impattando in maniera consistente buona parte dell’economia nazionale e sollevando forti disagi a livello sociale. Questa situazione impone alle aziende di agire rapidamente, di ripensare non solo i prodotti e i servizi, ma anche i modelli di business stessi, capaci di connettere persone, tecnologia, organizzazione e tutte le altre forme di capitale all’interno di un sistema flessibile e interattivo, in cui l’interazione stessa genera valore.

Le aziende che pongono al centro delle proprie strategie la sostenibilità potranno uscire meglio e più velocemente dalla crisi causata dal Covid-19. Questo vale soprattutto per quelle aziende che già in passato hanno cercato sempre un equilibrio tra crescita e rispetto degli equilibri sociali e ambientali. Chi ha integrato nei propri modelli di business la creazione di valore condiviso con il territorio avrà probabilità maggiori di ripresa e di successo rispetto a coloro che non lo hanno fatto.

In particolare, saranno l’innovazione e la digitalizzazione ad avere un ruolo determinante per la ripresa dell’economia e del tessuto sociale. La pandemia ha, infatti, accelerato i cambiamenti in corso che caratterizzano la cosiddetta “quarta rivoluzione industriale” con la rapida espansione dell'e-commerce, dell'istruzione online, della salute digitale e del lavoro a distanza. Gli effetti di questi cambiamenti – che perdureranno per molto tempo, anche dopo che la pandemia sarà risolta – stanno portando grandi benefici alle società, ma rischiano anche di creare o aggravare disuguaglianze, soprattutto nelle situazioni di divario digitale, che oggi rappresenta uno dei maggiori rischi a livello globale – insieme a quelli ambientali, come evidenziato anche al World Economic Forum di quest’anno.

Sostenibilità e innovazione diventano, quindi, i pilastri da cui far partire la ripresa e proprio su questi pilastri è stato fondato il nuovo Piano Strategico del Gruppo “2024 Sustain & Innovate”. In continuità con il precedente, i cui obiettivi sono stati raggiunti con successo, il nuovo Piano si pone l’obiettivo di portare ad una crescita responsabile e guidare la sostenibilità e l'integrità sociale dell'Italia attraverso l'innovazione e la digitalizzazione ponendosi obiettivi finanziari, operativi e di sostenibilità. Tra questi ultimi, particolare importanza assumono gli obiettivi che il Gruppo si dà per il contrasto al cambiamento climatico nel breve, medio e lungo termine, con l’intenzione di diventare carbon neutral entro il 2030, contribuendo quindi in anticipo agli obiettivi europei in tale ambito. 

Nonostante l’emergenza sanitaria, nel 2020 Poste Italiane si è confermata leader nel settore finanziario, assicurativo e dei servizi di pagamento, nonché la più grande Azienda italiana nel settore logistico. 

I numerosi riconoscimenti ottenuti in campo nazionale e internazionale sono la testimonianza del solido percorso intrapreso da Poste Italiane verso il raggiungimento della piena integrazione della sostenibilità all’interno della propria organizzazione. In continuità con il 2019, nel 2020 Poste Italiane ha confermato la sua presenza all’interno del Dow Jones Sustainability World Index, il più prestigioso indice di sostenibilità in cui sono incluse le società ritenute migliori al mondo nella gestione sostenibile del proprio business, e all’interno del più restrittivo segmento Europe. A questa, sono seguite altre importanti conferme in indici altrettanto prestigiosi: Bloomberg Gender-Equality Index (GEI), Euronext Vigeo-Eiris World 120 e FTSE4GOOD. Nel corso del periodo Poste Italiane è stata riconosciuta da CDP (ex Carbon Disclosure Project) come leader nella lotta al cambiamento climatico, figurando all’interno della fascia “Leadership” con rating A-. Inoltre, particolare rilevanza è assunta dal posizionamento all’interno della “Silver Class” nel Sustainability Yearbook 2021 di S&P Global, in considerazione della presenza del Gruppo come unica azienda italiana del settore finanziario e assicurativo ad essere stata premiata con tale riconoscimento.

I risultati raggiunti ci permettono di guardare con soddisfazione a quanto finora svolto e costituiscono un punto saldo della reputazione di Poste Italiane agli occhi della società e dei mercati. Il nostro percorso di Sostenibilità prosegue, consapevoli che solo attraverso un impegno costante e concreto nel raggiungimento di obiettivi comuni con i nostri stakeholder, si possano affrontare le nuove sfide di sviluppo sostenibile e creare valore condiviso per il Paese.