Stai utilizzando una versione obsoleta di Internet Explorer.
Per una navigazione ottimale del sito ti consigliamo di aggiornare il browser ad una versione più recente: Aggiorna IExplorer

eXtended Reality – La tecnologia al servizio delle persone nella vita di tutti i giorni.


L’innovazione e la digitalizzazione sono per Poste Italiane la fonte da cui attingere per la promozione del cambiamento e rappresentano lo strumento chiave per favorire l’accessibilità del processo di trasformazione digitale ai propri clienti, in linea con i valori e la mission del Gruppo a supporto dello sviluppo, dell’inclusione e della sostenibilità.
 
La eXtended Reality o “realtà estesa”, summa delle esperienze derivanti dalla realtà aumentata, la realtà virtuale e la realtà mista, è una tecnologia immersiva che offre una esperienza nuova agli utenti nel modo di interagire con il mondo digitale.
 
Gli attuali sistemi di XR (Avatar, robot, cobot, soluzioni web-based di realtà aumentata, etc) non sono in grado di catturare l’attenzione delle persone e/o di garantirne la piena accettazione tecnologica. Questi sistemi infatti forniscono per lo più esperienze simili a quelle di una applicazione web con limitate capacità di interazione e, nel caso degli attuali assistenti virtuali robotici, offrono scarse prestazioni dinamiche e capacità di interazione limitate.

Le opportunità rivoluzionarie offerte dalle tecnologie di XR potranno essere sfruttate solo quando saranno individuati modelli e strumenti con i quali gli utenti potranno interagire in diversi contesti sociali, senza sentirsi a disagio o fuori luogo nell’interazione, ma al contrario, percependola come piacevole, utile e comprensibile.

In tale contesto si colloca il Progetto SERMAS (Socially accettable Extended Reality Models and Systems), finanziato con i fondi del programma di Ricerca e Sviluppo HORIZON EUROPE della Commissione Europea, al quale Poste Italiane partecipa assieme ad altri 6 partner – tra enti di ricerca, esperti del settore e di tecnologie - provenienti da 4 paesi europei.

Il progetto, che si concluderà nel 2025, ha l’obiettivo di sviluppare metodologie e strumenti “disruptive”, per semplificare la progettazione, lo sviluppo, l’implementazione e la gestione dei sistemi di eXtended Reality, ponendo al contempo attenzione agli aspetti fondamentali per rendere tali sistemi socialmente accettabili per gli utilizzatori finali, che dovranno sentirsi a proprio agio nell’interazione con gli stessi. 

I nuovi modelli per i sistemi XR avranno la capacità di adattarsi ad una grande varietà di forme di espressione, interazione, lingue, domini, stili e intenti e consentiranno di sviluppare soluzioni capaci di realizzare un’autentica interazione human-like in grado superare la diffidenza ed i limiti nelle interazioni tra essere umano e macchina.
 
Poste Italiane contribuirà al progetto con due casi d’uso volti alla sperimentazione di soluzioni di XR nell’ambito dei servizi di assistenza:
 
  • Virtual Receptionist – Sistema XR che, combinando gesti e voce, accoglierà i visitatori presso le sedi di Poste Italiane con lo scopo di fornire l’accesso fisico agli uffici dell'azienda, informazioni generali, servizi, informazioni su conferenze, sale riunioni, ecc.
  • Virtual Assistant - Sistema XR che, combinando gesti e voce, assisterà i clienti negli Uffici Postali, con un approccio user-friendly, adattando il proprio comportamento e l’offerta di servizi e/o informazioni in funzione delle caratteristiche del cliente. 
Fornirà inoltre le proprie competenze tecniche per lo sviluppo delle metodologie, coordinerà le attività di realizzazione dei casi di studio e parteciperà alla sperimentazione e validazione delle soluzioni realizzate.



Questo progetto è stato finanziato dal programma Horizon Europe nell’ambito del Grant Agreement 101070351. I punti di vista e le opinioni espresse sono tuttavia esclusivamente quelli degli autori e non riflettono necessariamente quelli dell'Unione europea o della Commissione europea.
Né l'Unione Europea né la Commissione Europea possono essere ritenute responsabili per esse.