Stai utilizzando una versione obsoleta di Internet Explorer.
Per una navigazione ottimale del sito ti consigliamo di aggiornare il browser ad una versione più recente: Aggiorna IExplorer

La protezione dell’ambiente è una priorità per Poste Italiane che riconosce l’importanza della ricerca di soluzioni innovative mettendo in campo strategie di prevenzione e riduzione degli impatti ambientali.
 
In questa direzione si colloca il Progetto PLATOON, finanziato con i fondi del programma di Ricerca e Sviluppo H2020 della Commissione Europea, al quale Poste Italiane partecipa assieme ad altri 19 partner – tra enti di ricerca, esperti del settore e di tecnologie - provenienti da 9 paesi europei.
 
Obiettivo del progetto è la progettazione e realizzazione di una piattaforma digitale innovativa per incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili, gestire le reti elettriche "Smart", aumentare l’efficienza e ottimizzare la gestione delle risorse energetiche attraverso tecnologie di analisi avanzata di grandi quantità di dati (Big-Data), lavorando in un ambiente complesso ed eterogeneo.
 
Il progetto, che si concluderà nel 2022, nasce in risposta alla rapida crescita del consumo energetico ed all’incremento esponenziale che si prevede nei prossimi decenni le cui cause vanno ricercate prevalentemente nei seguenti fattori:
  • aumento della popolazione mondiale ed aumento dei consumi nei paesi in sviluppo;
  • necessità di fonti energetiche più ecologiche per combattere il riscaldamento globale;
  • introduzione di nuove tecnologie come il trasporto elettrico e le tecnologie digitali;
ed alla necessità di lavorare sulla grande mole di informazioni raccolte dai nuovi dispositivi digitali.


Nonostante la complessità, PLATOON infatti gestirà l’intera gamma di servizi energetici interessando tutta la catena del dominio energetico - dai provider ai consumers, la piattaforma garantirà al contempo la sicurezza, data privacy, scalabilità, interoperabilità e facilità di utilizzo da parte degli esperti del settore energetico ed esplorerà nuovi modelli di business.
 
In questo contesto Poste Italiane, con i suoi 5 milioni di metri quadri di superficie di immobili fra centri di meccanizzazione e distribuzione per la logistica, uffici postali e direzionali, rappresenta un partner ideale per gli obiettivi di PLATOON.
 
Dei 220 edifici di Poste Italiane che si trovano nell’area del Comune di Roma, 16 sono stati selezionati come “set” per il test del Progetto Platoon. Gli impianti di raffreddamento e riscaldamento installati nei locali genereranno dati per la piattaforma “intelligente” di Platoon che suggerirà le azioni per diminuire i numeri di guasti e ridurre i costi di manutenzione. La stessa logica riguarderà il consumo legato all’illuminazione di ogni edificio allo scopo di pianificare azioni di ottimizzazione e rilevare le anomalie. 

Attraverso il caso d’uso denominato “Advanced Energy Management System and Spatial Predictive Models in the Smart City” Poste Italiane sperimenterà nuovi modelli di analisi delle prestazioni energetiche e di predizione dei guasti che consentiranno all’Azienda di ridurre i costi e migliorare l’efficienza operativa garantendo al contempo il comfort degli edifici.


Questo progetto ha ricevuto un finanziamento dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione Europea nell'ambito del Grant Agreement n. 872592.