Stai utilizzando una versione obsoleta di Internet Explorer.
Per una navigazione ottimale del sito ti consigliamo di aggiornare il browser ad una versione più recente: Aggiorna IExplorer

Salute e sicurezza La tutela della salute e della sicurezza dei propri dipendenti sul posto di lavoro è di massima importanza per Poste Italiane.

La tutela della salute e della sicurezza dei propri dipendenti sul posto di lavoro è di massima importanza per Poste Italiane che, pertanto, nell’ambito delle proprie attività, rispetta i più alti standard internazionali e le specifiche normative e regolamenti di settore, con un approccio improntato al miglioramento continuo. 

Il benessere dei lavoratori è, infatti, non solo un principio morale ma anche la chiave per una prestazione di successo a livello individuale e aziendale.

 
Per questo, nel rispetto dei valori aziendali, il Gruppo si impegna a:
  • garantire la continua sensibilizzazione e coinvolgimento sul tema della SSL di tutti coloro che operano all’interno del Gruppo ed in particolare la diffusione ed il potenziamento della cultura della sicurezza all’interno dei centri operativi territoriali (centri di distribuzione e Uffici Postali) e delle relative strutture di coordinamento;
  • ridurre il fenomeno infortunistico, in particolar modo nel settore della logistica e del recapito;
  • garantire il miglioramento continuo dei Sistemi di Gestione attraverso la pianificazione e l’attuazione di iniziative in linea con le policy di Gruppo, il costante monitoraggio delle prestazioni di salute e sicurezza sul lavoro ed il periodico riesame per la definizione di nuovi obiettivi. 
   
Con l’obiettivo di rafforzare il presidio della salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, nel 2019, Poste Italiane S.p.A. ha confermato la certificazione del Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL), in conformità alla norma BS OHSAS 18001, oggi ISO 45001, nell’unità produttiva “Strutture Centrali e loro dipendenze territoriali”. Tutte le Società del Gruppo dotate di sistemi di gestione prevedono periodiche attività di assessment e audit, al fine di garantire la conformità ai requisiti delle norme di riferimento e che gli stessi siano correttamente attuati e mantenuti attivi. 
 
Lo scenario emergenziale presentatosi nel corso del 2020 ha comportato la necessità di adottare delle misure di prevenzione ancor più cautelative nell’ottica di poter garantire la salute e la sicurezza di tutte le Persone ma allo stesso tempo assicurare la continuità degli adempimenti previsti dalla normativa e dagli standard internazionali in materia come la formazione obbligatoria e la sorveglianza sanitaria.
 
L’Azienda oltre alla formazione obbligatoria, ha ritenuto di gran rilievo assicurare la prosecuzione della progettazione e redazione dei vademecum rivolti ai Lavoratori e ai Preposti e Dirigenti, implementando una massiccia campagna di comunicazione rivolta a tutti i dipendenti sulle misure di igiene e prevenzione in relazione al contagio da Covid-19 reso disponibile attraverso tutti i canali interni (intranet, mailing, bacheche aziendali, flyers ecc.). Le misure di prevenzione e mitigazione adottate hanno permesso, anche in uno scenario emergenziale di tale entità, l’erogazione di circa 224 mila ore di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro. 

 
Tipologia di infortuni, tasso di frequenza, tasso di gravità, tasso di frequenza delle malattie professionali, tasso di assenteismo e decessi sul lavoro del Gruppo – che comprendono i casi Covid-19 

 
  2018 2019 2020
Infortuni 8,349 8,006 7,398
di cui:
sul lavoro 6,816 6,623 6,510
in itinere 1,533 1,383 888
  
Decessi  9  5  22
di cui:
sul lavoro 20
in itinere 2
Infortuni sul lavoro con gravi conseguenze 2.493 2,228 2,037
Di cui:
Sul lavoro 1,947 1,763 1,709
In itinere 546 465 328